2015-03-28

CESSIONE CONTRATTO DI LEASING

Diverse perplessitá ha sempre sollevato l'imposta di registro sulla cessione del contratto di leasing.

Cessione Contratto di Leasing
Cessione Contratto di Leasing

La Legge di Stabilità 2014 ha stabilito un'imposta di registro del 4% sulle cessioni da parte degli utilizzatori dei contratti di leasing aventi a oggetto immobili strumentali. Si tratta di immobili con categoria catastale B, C, D, E e A10.
In deroga al principio di alternatività tra IVA e registro, l'imposta si applica anche agli atti assoggettati a IVA.

In breve, il Testo unico dell’imposta di registro afferma che debbano scontare l’imposta di registro (proporzionalmente) anche le cessioni  di contratti di locazione finanziaria aventi ad oggetto immobili strumentali, anche da costruire ed ancorché assoggettati all'imposta sul valore aggiunto.
Si tratta di un'imposta del 4% che viene calcolata sul corrispettivo pattuito per la cessione del contratto, aggiungendo la quota capitale ed il prezzo di riscatto.


A seguito dei cambiamenti l'Assilea, ossia l'Associazione Italiana Leasing, aveva chiesto chiarimenti all'Agenzia delle Entrate relativamente ai soggetti obbligati in solido al pagamento di detta imposta di registro su atti di cessione di un contratto di leasing.
L'Assilea ribadiva la posizione per cui resterebbe esclusa la solidarietà passiva in capo alla società di leasing.

L’Agenzia delle Entrate ha precisato che deve essere applicata l'aliquota del 4% prevista dall'articolo 8-bis della Tariffa, parte prima, allegata al TUR, nel caso in cui per i singoli beni siano stati previsti corrispettivi distinti, sostanzialmente dando ragione all'Associazione.

Un secondo punto non chiaro riguardava l’applicabilità dell'imposta di registro in misura proporzionale del 4% anche nelle ipotesi in cui la sostituzione dell'utilizzatore avvenisse per effetto di operazioni di riorganizzazione societaria.
La questione riguardava sostanzialmente il caso di conferimenti, trasformazioni, fusioni e scissioni, ovvero cessioni di azienda.
Si applica l'imposta di registro in misura proporzionale del 4%?
L'Agenzia delle Entrate risponde che in questi casi si applica la disciplina in materia di atti societari, di cui all'articolo 4 della Tariffa, parte prima, allegata al TUR, e all'articolo 23 del TUR in caso di cessione di azienda. Perció si applica l'aliquota più elevata prevista per i beni e i diritti compresi nel compendio aziendale ceduto, in caso di mancata previsione di corrispettivi distinti.